Cuoce i due figli nel forno e invia foto dei corpi carbonizzati al padre

Atlanta, Georgia. Una ventiquattrenne stata accusata di un crimine orrendo: avrebbe inserito i due figli, di due anni e di un anno, all’interno del forno della cucina accendendo poi quest’ultimo e carbonizzandoli.
Non contenta, avrebbe poi scattato delle foto per inviarle al padre dei piccoli. Tuttavia la causa ufficiale della morte deve ancora essere chiarita del tutto inattesa dell’autopsia.

Quel che è certo è che la donna ha chiamato il padre dei bambini mostrandogli delle foto che ritraevano la scena del crimine, inclusi i corpi carbonizzati dei piccoli.
L’uomo ha poi chiamato subito i soccorsi e, una volta giunto a casa, la polizia ha trovato i piccoli morti ma non nel forno. Gli stessi poliziotti hanno comunque smontato il forno in attesa di analizzarlo in maniera più approfondita.

La donna ha riferito di aver lasciato i bambini ad una bambinaia e di averli trovati morti quando è tornata a casa. Tuttavia secondo la famiglia della stessa ventiquattrenne, la ragazza avrebbe in passato lottato con problemi di salute mentale non ufficialmente diagnosticati.

Fonti e approfondimenti

Articoli simili




Commenta per primo

Commenta