Evadono, fanno una rapina e tornano in prigione per vendere merce rubata

Lexington, Mississippi. Un gruppo di quattro detenuti è evaso dalla prigione Holmes-Humphreys County Correction Facility. Fin qui niente di strano, si tratterebbe di una ” normale” evasione. Fatto sta che i quattro uominisi sono allontanati di circa un km per compiere una rapina nei pressi di un locale commerciale e per poi ritornare in prigione, senza che nessuno si sia accorto di nulla, per rivendere quella stessa merce che avevano rubato.
Questo avvenimento, che neanche il più geniale sceneggiatore di film comici avrebbe mai potuto ideare, è accaduto nella cittadina di Lexington che ospita un carcere, sebbene non di massima sicurezza (ci mancherebbe pure altro).

L’incredibile notizia è stata diffusa dal capo della polizia locale che ha raccontato tutta la strana vicenda. I quattro uomini si sono allontanati dal carcere, praticamente sono evasi, e sono entrati in una merceria non distante dallo stesso carcere. Qui hanno rubato un po’ di tutto, sigarette, telefoni cellulari, accendini, caramelle e altri oggetti, tutta roba che avrebbero potuto facilmente vendere in carcere.
Ed era proprio quello il loro obiettivo: non evadere bensì fare qualche soldo rivendendo quella merce che avevano da poco rubato.

Dopo aver afferrato gli oggetti, i quattro uomini sono infatti rientrati nel cortile del carcere nessuno poi ritornati alle proprie celle, praticamente inosservati.
Tuttavia qui alcune guardie carcerarie, incuriositi dagli zaini che stavano indossando, li hanno perquisiti ad hanno scoperto la merce. Dopo un breve interrogatorio, hanno scoperto l’incredibile tentativo di fuga con annessa rapina.

Fonti e approfondimenti

Articoli simili




Commenta per primo

Commenta