Germania, apre bordello con bambole di plastica affittate più volte al giorno

A Dortmund, in Germania, ha da poco aperto un bordello tedesco che utilizza bambole sessuali di plastica al posto delle prostitute. Il gestore dell’attività, alquanto fiorente, affitta queste bambole, molto simili a ragazze vere, diverse volte al giorno per circa 80 € all’ora.
Il bordello è portato avanti dalla ventinovenne Evelyn Schwarz che ha messo in piedi l’attività dopo aver comprato varie bambole sessuali provenienti dalla Cina.

Queste ultime, pesante circa 30 kg, risultano anche alquanto “preziose” dato che costano circa 2000 € ad esemplare.
Bordoll, questo il nome del locale (un gioco di parole tra “bordello” e “doll” che, in inglese, significa bambola) ha riscosso un certo successo e attrae persone anche da fuori città.
Evelyn dichiara che, alquanto sorprendentemente, le mogli di molti visitatori del suo locale reagiscono con una certa “tolleranza” agli strani desideri dei mariti e che anzi molto spesso accompagnano i mariti nel locale aspettando fuori in macchina e dando loro il tempo necessario.

Fonti e approfondimenti

Articoli simili




Commenta per primo

Commenta