Poliziotto spara a rapinatore ma era l’attore di un film

Crawfordsville, Indiana. Un poliziotto si trova sotto accusa dopo aver sparato ad un sospettato di rapina fuori ad un pub. Tuttavia l’uomo era un attore e si trovava sul set di un film a girare una scena con una pistola, naturalmente finta, in mano.
Il tutto è successo quando la polizia ha ricevuto una chiamata secondo cui c’era una rapina in corso in un locale, per la precisione un pub di Crawfordsville, nell’Indiana.
Dopo essere giunto sul luogo, il poliziotto ha notato che era in corso una rapina nel locale ed ha gridato di lasciare cadere la pistola all’uomo armato, l’attore che nel film interpretava proprio il rapinatore.

Quest’ultimo, l’attore Jeff Duff (si tratta comunque di un film a basso costo), ha urlato a sua volta: “Stiamo facendo un film!”.
Come risposta, il poliziotto gli ha sparato anche se lo ha mancato. Il Dipartimento di polizia locale ha assicurato che le procedure di ingaggio da parte Dell’agente erano giuste e che l’uomo non ha rispettato i comandi che gli erano stati imposti, ossia quello di lasciar cadere immediatamente la pistola per terra. L’attore, infatti, probabilmente innervositosi, ha sollevato la pistola cercando di spiegare la situazione.

Inoltre la produzione non avrebbe avvertito le autorità locali che si sarebbe girato un film con scene d’azione e uomini armati.
Tuttavia il sindaco ci tiene a precisare che tutta la comunità può considerarsi molto fortunata dato che questo disguido non ha avuto conseguenze gravissime.
Tra l’altro il fatto è stato ripreso dalla bodycam dell’agente ( il video qui sotto).

Fonti e approfondimenti

Articoli simili




Commenta per primo

Commenta