Uccide gatti con fiamma ossidrica e carica i video su Internet

Saitama, Giappone. Un uomo di 52 anni è stato arrestato dalla polizia metropolitana di Tokio dopo essere stato accusato di aver ucciso, a seguito di torture, diversi gatti in un periodo di circa 13 mesi. L’uomo immortalava dalle sue azioni immonde caricando poi i video su Internet, quasi vantandosene.

Il cinquantaduenne commetteva atti di crudeltà e si ritiene abbia abusato di almeno 13 i gatti tra l’aprile del 2016 e l’aprile del 2017.
Come metodi di tortura, ma anche per provocare la morte finale dei felini, versava acqua bollente sui loro corpi oppure li bruciava vivi con una fiamma ossidrica portatile alimentata a gas.

Questo non prima di averli bloccati in gabbie situate in una capanna isolata di proprietà dei suoi genitori.
Caricava poi i video sui social giapponesi utilizzando Wi-Fi pubblici al fine di non farsi individuare facilmente. Tentativo inutile visto che poi gli investigatori sono riusciti a scoprirlo e ad arrestarlo.

Fonti e approfondimenti

Articoli simili




Commenta per primo

Commenta