Villaggio svizzero vieta foto ai turisti perché è troppo bello

Bergün/Bravuogn, Svizzera. Le autorità cittadine di un piccolo villaggio svizzero, situato nelle Alpi svizzere, nei pressi della più famosa località di St. Moritz, hanno emanato una ordinanza comunale relativa al divieto, imposto ai turisti e agli stranieri, di fare foto al panorama.
Il motivo potrebbe essere a tratti comico, a tratti irritante: secondo quanto dichiarato nell’ordinanza, il villaggio risulterebbe così bello che potrebbe deprimere le persone che guardano le foto del suo panorama e che non possono recarsi in loco per visitarlo dal vivo.

La nuova legge è stata approvata direttamente dal sindaco e vieta ai turisti di scattare qualunque tipo di fotografia e soprattutto di pubblicarle on-line.
Secondo le autorità, è scientificamente dimostrato che le foto di bei panorami sui social media rendono chi le guarda infelice perché non può visitare il posto (almeno nella grande maggioranza dei casi).

La notizia ovviamente è divenuta subito virale tanto che in molti hanno pensato fosse solo una intelligente azione di marketing per aumentare ancora di più proprio i flussi turistici nel piccolo villaggio Immerso nel verde e circondato dalle montagne.
E, per dimostrare proprio la serietà dell’ordinanza sindacale, le stesse autorità hanno eliminato qualsiasi immagine del panorama cittadino dai propri siti ufficiali e dal profilo ufficiale su Facebook.

Fonti e approfondimenti

Video

Articoli simili




Commenta per primo

Commenta